Marina di Latina, Ciolfi: “l’amministrazione chiarisca”

È necessario ed urgente un chiarimento da parte dell’amministrazione sulle cause che hanno determinato il fenomeno che stiamo osservando in questi giorni alla Marina di Latina.

Marina di Latina: le richieste di Maria Grazia Ciolfi

È necessario appurare ed informare cittadini e turisti su cosa sia alla base della trasformazione delle acque del nostro mare da trasparenti a torbide e giallastre e soprattutto verificare la balneabilità delle acque. Apprendo dalla stampa che l’assessore Bellini ha escluso un mal funzionamento del depuratore. Tuttavia ritengo tuttavia necessario chiarire con certezza le cause del fenomeno per poter intervenire con una adeguata soluzione, capire se si tratti del sistema di contenimento delle idrovore, di una eventuale falla nel collettore fognario o magari di un fenomeno naturale organico legato alle alte temperatura.

Auspico un rapido intervento da parte dell’amministrazione a tutela della sicurezza dei moltissimi latinensi e turisti che in questi giorni affollano le nostre spiagge. Lo strumento migliore è ovvamente quello delle analisi dell’Arpa, che confermino la balneabilità e la sicurezza delle acque.

Altresi è necessario un sollecito confronto dell’amministrazione con Acqualatina per la risoluzione del problema della bassa pressione idrica in particolare nel territorio della marina. Il fenomeno dall’inizio di agosto sta creando problemi, lasciando per ore privi della regolare distribuzione idrica sia le attività commerciali, ricettive e gli stabilimenti balneari, che i villeggianti e residenti delle abitazioni del lungomare, recando un grave disagio, inaccettabile in pieno agosto, quando tutto dovrebbe essere più efficiente.

A fronte dei costi in bolletta non è accettabile avere un servizio inadeguato. Non é possibile appellarsi all’aumento della fruizione nei mesi estivi, essendo questa una condizione nota e prevedibile. Da sempre, in estate, la richiesta di acqua presso la marina incrementa esponenzialmente.

L’amministrazione ha deciso di confermare il cda della società ritenendo utile dare continuità al lavoro svolto. Tuttavia sarebbealtrettanto necessario attivarsi per ottenere la risoluzione delle ataviche problematiche legate all’inadeguatezza della rete idrica ed al suo mancato efficientamento.


Piano antenne: chi l’ha visto? – Latina M5S


I nostri riferimenti

Seguici su Facebook: qui

Seguici su Instagram: qui

Il nostro gruppo Facebook: qui

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *