M5S Latina si organizza: a breve organigramma e referenti

All’esito del risultato elettorale delle scorse amministrative e dopo un’attenta analisi del voto e degli obiettivi conseguiti, il M5S Latina è concentrato ora nella riorganizzazione della propria struttura politica territoriale.

Dopo una tornata elettorale anomala, che ha sancito una maggioranza consiliare di centrodestra ma un sindaco espressione della minoranza consiliare, solo una sfiducia immediata da parte della citata maggioranza avrebbe potuto ridare la parola ai cittadini.

I Latinensi, tuttavia, con il loro voto al ballottaggio hanno ribaltato il risultato del primo turno e inviato un segnale forte e chiaro alla politica: “Non vogliamo affidare nuovamente la città a chi l’ha mal amministrata per dodici anni consecutivi”.

Dunque, scongiurata una sfiducia da parte della coalizione di centrodestra, che pur avrebbe avuto i numeri per attuarla subito, le varie compagini politiche hanno avviato una fase di mediazione che ha sancito la nascita di una “maggioranza programmatica” a sostegno del sindaco Coletta.

La missione è quella di perseguire appunto le linee programmatiche votate in Consiglio, nell’esclusivo interesse dei cittadini, che vogliono risposte e servizi, non auspicando di certo la necessità di un terzo commissario prefettizio.

Le forze di destra, invece, che attualmente sembrano maggiormente impegnate in rivendicazioni interne piuttosto che in un’incisiva azione politica rivolta alla concreta risoluzione di problematiche impellenti, hanno dato vita a un ostruzionismo talmente sistematico da far sospettare che sia strumentale e finalizzato a rallentare l’azione di governo della città. Eppure, con veline e comunicati stampa dal sapore demagogico, vorrebbero far credere alla cittadinanza che “quando c’erano loro” la città era sicura, pulita ed efficiente.

Il M5S Latina, nel frattempo, pensa al futuro e al suo radicamento territoriale: dopo l’importante obiettivo politico raggiunto con l’elezione del consigliere comunale Gianluca Bono e l’indicazione di un assessore di riferimento, Adriana Calì, sta per completare la riorganizzazione della squadra, già cementata e “rodata” nell’impegnativo e pur gratificante periodo elettorale: quella del Progetto Latina M5S 2021.

I gruppi di lavoro che la compongono svolgeranno un ruolo di raccordo tra la cittadinanza e il M5S Latina, fornendo inoltre il necessario supporto sia al Portavoce comunale che all’assessore, in tutti gli atti di controllo e indirizzo. Infatti, per il M5S la partecipazione e la condivisione sono aspetti fondamentali e punti di partenza del fare politica.

È imminente la presentazione della nuova struttura organizzativa con i nomi dei referenti i quali, con la loro conoscenza delle criticità e delle risorse della nostra città e il loro impegno civico e politico, contribuiranno alla crescita del Movimento e al conseguimento degli obiettivi programmatici elaborati in campagna elettorale.